La guida completa agli acufeni

 

Tutto ciò che è importante sapere sugli acufeni, sulle loro cause e sulla diagnosi e le terapie per la loro cura, in un volume chiaro e completo.

Scoprila ora!
fischio o ronzio nell'orecchio, acufene o tinnito

Origine e cause degli acufeni

Gli acufeni possono essere causati o alimentati da una grande varietà di fattori, che vanno dai traumi alle patologie, dagli effetti collaterali di farmaci al semplice eccesso di cerume nell’orecchio.

Scopri le cause degli acufeni

Terapie e cure per gli acufeni

Gli acufeni possono essere trattati in vari modi, dopo una corretta diagnosi prodotta da test e indagini accurate. Scopri le terapie e le cure per gli acufeni.

Scopri le cure e le terapie

Prova il test degli acufeni

Usa il questionario del test “Tinnitus Handicap Inventory” per una valutazione rapida del tuo acufene. Leggi attentamente le istruzioni fornite.

Fai il test ora!
Cosa sono gli acufeni

Quando parliamo di ‘ronzio alle orecchie’ oppure, in casi più gravi, di ‘fischio alle orecchie’, ci riferiamo in genere a un suono percepito internamente al cavo auricolare ma con una percezione a livello individuale, quindi non collegato con una fonte di rumore esterna, anche se caso più comune di ronzio alle orecchie è proprio ciò che si percepisce in seguito all’esposizione a un forte rumore esterno continuo o improvviso, come una musica assordante o uno scoppio. Quest’ultimo tipo di ronzio alle orecchie è quasi sempre temporaneo, mentre quando il suono percepito permane nel tempo e diventa un disagio quotidiano si parla di acufene o tinnito (tinnitus), qualunque sia la forma che il rumore assume, lieve o intenso, permanente o intermittente.

Si stima che una persona su dieci soffra di questo disturbo: nel 22% dei casi il ronzio è riferito a un solo orecchio e nel 34% con intensità uguale a entrambi gli orecchi, mentre il restante 44% degli individui affetti da acufene, pur avvertendo il rumore in entrambi gli orecchi, dichiara di percepire un suono più marcato su un lato in particolare (generalmente il sinistro) rispetto all’altro.

Sintomi e classificazione

Più che una malattia in sé, l’acufene è un sintomo correlato a una patologia di altro tipo che suscita o alimenta il tinnito e di conseguenza si ha spesso un’attenuazione o sparizione di quest’ultimo con il regredire della patologia stessa. Fra le cause troviamo vere e proprie malattie ma anche traumi oppure disfunzioni e patologie originate da processi infiammatori o infettivi o dall’uso di farmaci. Possono esistere delle relazioni fra gli acufeni e problemi neurologici o psicologici, tanto con insorgenza o aumento dei primi a causa degli ultimi quanto, al contrario, con sintomi di stress e depressione indotti dalla presenza di acufeni.

Per quanto riguarda la classificazione degli acufeni si parla di ‘tinnitus soggettivo’ quando il ronzio alle orecchie (acufene) è percepito soltanto dal soggetto che ne soffre e non trova un riscontro esterno, mentre si definisce ‘tinnitus oggettivo’ il suono percepito anche da altri soggetti e di conseguenza misurabile e non definibile come acufene. L’acufene soggettivo, inoltre, viene definito centrale quando ha origine nel cervello o nel sistema nervoso, e può essere primario se legato direttamente al cervello o secondario se indotto da altre fonti.